Tremo, tremanti, tremiamo, Rosita Copioli

c2a9-vadim-stein1

 

Tremo, tremanti, tremiamo,
la carne in me e te è lo stesso
il terremoto.
È lo stesso il moto
sussultorio dell’origine, della luce,
è lo stesso dell’amore?
In che grado sono parenti
il sotto sopra della terra
e dei cieli
il rovesciarsi
dei cieli
e questo mio tremare dal centro
attraverso te, mio centro?

 

Rosita Copioli, Tremo, tremanti, tremiamo (da Il postino fedele, Lo Specchio Mondadori, 2008)

[Foto: Vladimir Stein]