Non sapevo allora… M. Gualtieri

… un monumento al silenzio
per quel suo lato infinito

M. Gualtieri

 

Non sapevo allora che il silenzio
era chiuso dentro il palmo di Dio
e lo cercavo sulla riviera.

Non sapevo che il fratello andasse accolto
dentro e dunque spostato
dall’eterno paragone. Non sapevo
che le correnti alte spargono le nubi
sulle cime perché l’aquila riposi
e dentro il vento un popolo
in pulviscolo sciama verso terre pacificate
e tutto intorno sorgono popoli invisibili
che di gran lunga il cielo predilige.

E’ questo duro dei canali
questo avere porte sbarrate che non fanno entrare
il sottile di potenze in circolazione.
Avvenute dentro certe modificazioni
di matrice, un appuntamento con la forza
centrifuga, un monumento al silenzio
per quel suo lato infinito

Mariangela Gualtieri

[Video: Michael Nyman, dal film Lezioni di Piano ]