La notte bella, Giuseppe Ungaretti

 

giuseppe_ungaretti_basco

 

 

Quale canto s’è levato stanotte
che intesse
di cristallina eco del cuore
le stelle

Quale festa sorgiva
di cuore a nozze

Sono stato
uno stagno di buio

Ora mordo
come un bambino la mammella
lo spazio

Ora sono ubriaco
d’universo

_

Devetachi il 24 agosto 1916

Giuseppe Ungaretti,  L’Allegria, 1931