Totale S.E. & O., Elio Pagliarani

ellen rogers_3

 

A dirli questi mesi sembra agevole
con il margine di rischio necessario
a chiamare la vita col suo nome:
primavera invocata tempestiva
fu tempesta, e in vista della terra
il naufragio balordo; giugno vissi
per rassegnarmi a perderti; è di luglio
la più cupa speranza di riuscire
a fare della morte un’abitudine.

 

Elio Pagliarani, da “Inventario Privato” (1959)

 

[Foto: Ellen Rogers]