Settembre, G. D’Annunzio (Il Piacere)

gabriele-dannunzio-head

 

–  Preferite, fra i mesi neutri, l’aprile o il settembre?

–  Il settembre. È più feminino, più discreto, più misterioso. Pare una primavera veduta in un sogno. Tutte le piante, perdendo lentamente la forza, perdono anche qualche parte della loro realtà. Guardate il mare, là giù. Non dà imagine d’un’atmosfera piuttosto che d’una massa d’acqua? Mai, come nel settembre, le alleanze del cielo e del mare sono mistiche e profonde. E la terra? Non so perché, guardando un paese, di questo tempo, penso sempre a una bella donna che abbia partorito e che si riposi in un letto bianco, sorridendo d’un sorriso attonito, pallido, inestinguibile. È un’impressione giusta? C’è qualche cosa dello stupire e della beatitudine puerperale in una campagna di settembre.

 

Il Piacere di Gabriele D’Annunzio (Donna Maria e Andrea Sperelli)

Lilies of the valley, dal film “Pina” di Wim Wenders – Musica: Jun Miyake

__

… Sciacqua, sciaborda,
scroscia, schiocca, schianta,
romba, ride, canta,
accorda, discorda,
tutte accoglie e fonde
le dissonanze acute
nelle sue volute
profonde,
libera e bella,
numerosa e folle,
possente e molle,
creatura viva
che gode
del suo mistero
fugace.

Gabriele D’Annunzio – da L’Onda

[Tra tutte le cose pubblicate qui, in questi anni, penso di poter affermare senza ombra di dubbio che questo video- tratto dal film documentario realizzato da Wim Wenders nel 2011, quale tributo a Pina Bausch – sia una delle cose più incantevoli mai viste. Per questo ve ne consiglio vivamente la visione, se amate la Bellezza ne rimarrete sicuramente colpiti ed estasiati.  ]

Video: Wim Wenders, Pina (2011)

Musica: Jun Miyake, Lillies of the Valley