Dopo essermi scoraggiato… C. Pavese

3f4b6c9df306405c317a99161e1895c8

 

Dopo essermi scoraggiato di ogni cima più alta,
dopo aver perduto ogni rispetto di me stesso,
ridotto a un povero straccio umano
senza più forma,
per un istante accanto a te ho rivissuta la fiamma
che mi accendeva negli anni più belli:
povera fiamma che sta per spegnersi,
che, come te, è una mia illusione
di cui non sono degno:
pure m’ha riacceso e sorrido.

 

Cesare Pavese, da Prima di “Lavorare stanca” 1923-30, in Poesie, Einaudi

 

[ Foto: Monty Kaplan ]