L’indifferenza, da A. Gramsci

7fd7930b1547976af30d086fea4e8d00

 

ma nessuno o pochi si domandano: se avessi fatto
anch’io il mio dovere, se avessi cercato di far valere
la mia volontà, sarebbe successo ciò che è successo?

A. Gramsci

 

 

L’indifferenza è il peso morto della storia. L’indifferenza opera potentemente nella storia. Opera passivamente, ma opera. È la fatalità; è ciò su cui non si può contare; è ciò che sconvolge i programmi, che rovescia i piani meglio costruiti; è la materia bruta che strozza l’intelligenza. Ciò che succede, il male che si abbatte su tutti, avviene perché la massa degli uomini abdica alla sua volontà, lascia promulgare le leggi che solo la rivolta potrà abrogare, lascia salire al potere uomini che poi solo un ammutinamento potrà rovesciare. Tra l’assenteismo e l’indifferenza poche mani, non sorvegliate da alcun controllo, tessono la tela della vita collettiva, e la massa ignora, perché non se ne preoccupa; e allora sembra sia la fatalità a travolgere tutto e tutti, sembra che la storia non sia altro che un enorme fenomeno naturale, un’eruzione, un terremoto del quale rimangono vittime tutti, chi ha voluto e chi non ha voluto, chi sapeva e chi non sapeva, chi era stato attivo e chi indifferente. Alcuni piagnucolano pietosamente, altri bestemmiano oscenamente, ma nessuno o pochi si domandano: se avessi fatto anch’io il mio dovere, se avessi cercato di far valere la mia volontà, sarebbe successo ciò che è successo?

 

A. Gramsci In La città futura, 11 febbraio 1917

 

[Foto: Kai Ziehl ]

10 thoughts on “L’indifferenza, da A. Gramsci

  1. marzia ha detto:

    Queste parole quanto mai adatte al momento storico me le prendo in prestito..
    .. grazie Gilda

    • Gilda ha detto:

      Sì molto, troppo adatte. Avrei aggiunto altri pensieri, ma poi ho deciso di lasciarle così, libere.
      Il testo di Gramsci è più ampio, non so se sia il titolo effettivo dell’articolo, ma lo trovi con il suo incipit “Odio gli indifferenti ” che ho omesso volutamente perchè considero l’odio pericoloso, anche se mosso dalle migliori intenzioni. Grazie Marzia, buona giornata :*

      • manofroma ha detto:

        Sì, anestetizzare e isolare l’odio, il più possibile, di questi tempi. Tutte le cose scritte da Gramsci sono acutissime e bellissime. Mi ha molto arricchito a suoi tempi. Ho trovato un blog WordPress dove sono trascritti tutti i Quaderni dal Carcere, un lavoro enorme e utile.

      • Gilda ha detto:

        Grazie caro manofroma, se hai il link del blog puoi postarlo qui, certamente sarà utile a molti.
        Gramsci è un pensatore a cui mi sta avvicinando un altro grande intellettuale, Pasolini, ma penso che approfondirò direttamente la sua conoscenza nel tempo. Grazie per il tuo passaggio.

      • manofroma ha detto:

        L’avevo inserito nel testo del commento. Evidentemente è saltato. Eccolo qui:
        https://quadernidelcarcere.wordpress.com/

      • marzia ha detto:

        Ringrazio io a te Gilda per averci fatti partecipi di questo testo secondo me basilare ..
        Hai fatto bene a togliere la parola odio. un abbraccio

  2. massimobotturi ha detto:

    Attualissima. Mai più di ora siamo come paralizzati, intimoriti, rassegnati. E la risalita da questa condizione una fatica enorme.

    • Gilda ha detto:

      Sì caro Massimo, esattamente questo… tre parole centrali, condizioni a cui bisognerebbe porre maggiore attenzione e riflettere, pensare, contrastare.

  3. […] via L’indifferenza, da A. Gramsci — La terra è blu come un’arancia […]

  4. natipervivereblog ha detto:

    Come vorrei che queste parole venissero lette nelle scuole!
    Purtroppo, spesso, sono gli stessi insegnanti che vivono questa assurda indifferenza, e allora mi chiedo quale sia il loro compito…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...