Scrivere un a poesia, Antonella Anedda

4545a47c1389b9b1a21ee17c74067002

fa del mio guscio un cielo.

A. Anedda

 

Scrivere una poesia: respirare
l’aria tra la notte e il giorno
e insieme a loro tra gli alberi
quasi venisse sulla punta di ogni foglia
un tintinnio di brina un tepore di bava
l’inizio confuso di una frase
che strisciando mi scaccia
depone oggetti, basse note
tremando leggermente
fa del mio guscio un cielo.


Antonella Anedda, da Il datalogo della gioia (Donzelli, 2003)

 

[Foto: Tina Modotti]

3 thoughts on “Scrivere un a poesia, Antonella Anedda

  1. Aria Mich ha detto:

    Splendida! 😍

  2. L'Irriverente ha detto:

    Bellissimo quel finale: “fa del mio guscio un cielo”. Rende bene un concetto di poesia che punta all’esaltazione dell’interiorità.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...