È tempo… da Così parlò Zarathustra, F. Nietzsche

ph.Frank Vic

 

Bisogna avere ancora un caos dentro di sè
per partorire una stella danzante.
Io vi dico: voi avete ancora del caos dentro di voi.

F. Nietzche

 

 

È tempo che l’uomo fissi la propria meta. È tempo che l’uomo pianti il seme della sua speranza più alta.
Il suo terreno è ancora abbastanza fertile per ciò. Ma questo terreno sarà un giorno impoverito e addomesticato, e non ne potrà più crescere un albero superbo.
Guai! Si avvicinano i tempi in cui l’uomo non scaglierà più la freccia anelante al di là dell’uomo, e la corda del suo arco avrà disimparato a vibrare!
Io vi dico: bisogna avere ancora un caos dentro di sè per partorire una stella danzante. Io vi dico: voi avete ancora del caos dentro di voi.
Guai! Si avvicinano i tempi in cui l’uomo non partorirà più stella alcuna. Guai! Si avvicinano i tempi dell’uomo più spregevole, quegli che non sa disprezzare se stesso.

 

Friedrich Nietzsche, Così parlò Zarathustra, Adelphi

7 thoughts on “È tempo… da Così parlò Zarathustra, F. Nietzsche

  1. poetella ha detto:

    Quei tempi sono già qui.

    • Gilda ha detto:

      La scelta infatti non è casuale, avrei voluto infatti accompagnarlo ad un pensiero, una spiegazione, ma non sono particolarmente loquace ultimamente. La cosa che mi ha colpito di più è leggere queste parole a distanza di quasi 150 anni e trovarle non attuali, di più: profetiche. Ancora più contemporanee e urgenti probabilmente di quanto lo furono allora. Sguardo acuto il tuo, cara amica 🙂

  2. Natale Pace ha detto:

    Gilda che bella! Io ti dico che l’uomo è fatto per partorire stelle dentro di se. Non so come, non c’è spiegazione, ma l’uomo troverà nella propria natura la forza, gli stimoli per il rinascimento. Ciaso amica mia.

    • Gilda ha detto:

      Forse dovremmo iniziare a fare una gran bella critica a questo “uomo” del quale (oggi più che mai) si tende a sottolineare solo le capacità, le potenzialità, le illimitate forze. Siamo prima di ogni altra cosa esseri fragili, inclini al male quanto al bene, nel nostro animo (più che per qualsiasi altra specie) nulla è scontato. Potremo far danzare una stella in noi solo nella consapevolezza dei nostri limiti, del nostro caos, e della necessità di quei limiti per poter andare oltre e creare una nuova umanità. Un’ umanità che prima di tutto abbia fede: in cosa? nel legame con gli altri uomini, ma ancor più: nel legame con tutte le forme di vita, qualsiasi, e nel rispetto assoluto di quel legame: “La grandezza dell’uomo è di essere un ponte e non scopo”, siamo “corda al di sopra dell’abisso”, averne coscienza è il primo imprescindibile passo. Grazie caro Natale, la tua speranza è forza per il futuro!

  3. natipervivereblog ha detto:

    “Bisogna avere un caos dentro di sé per partorire una stella danzante”
    Verità che dura, prosegue nel tempo
    Un caro saluto

  4. […] via È tempo… da Così parlò Zarathustra, F. Nietzsche — La terra è blu come un’arancia […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...