Un giardino verde in inverno, Jarosław Iwaszkiewicz e Roads, Portishead

 

Oh, can’t anybody see
We’ve got a war to fight
Never found our way
Regardless of what they say

Portishead, Roads

 

Il mio mondo è il mio mondo
non posso aprirlo davanti a voi

E se anche descrivessi
le statue dei dodici mesi
celate nel fìtto verde

ognuno di voi vedrebbe
un verde diverso
una statua diversa
e non questo verde

E se descrivessi la mia tristezza
apparirebbe ridicola
e infantile

perché la mia tristezza
è piena d’incanto

come un giardino verde
in inverno

 

_____________

Ogród zielony w zimie

 

Mój świat jest moim światem
nie mogę go przed wami otworzyć

A gdybym nawet opisał
te posągi dwunastu miesięcy
schowane w gęstej zieleni

to każdy z was zobaczy
inną zieleń
posąg inny
i nie taką zieleń

A gdybym opisał mój smutek
wydałby się śmieszny
i dziecinny

bo mój smutek
jest pełen uroku

jak ogród zielony
w zimie

 

Jarosław Iwaszkiewicz, da Xenie i elegie (in La mappa del tempo,  Ponte Sisto, 2010)

Traduzione di Francesco Groggia

 

[Video: Portishead, Roads (dall’album Dammy, 1994

Ho scelto questa versione per la qualità audio, ma in rete è presente la versione
live,molto più emozionante e coivolgente.]

 

 

One thought on “Un giardino verde in inverno, Jarosław Iwaszkiewicz e Roads, Portishead

  1. […] via Un giardino verde in inverno, Jarosław Iwaszkiewicz e Roads, Portishead — La terra è blu come un… […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: