Aspettando la pioggia, Attilio Bertolucci

bbaba0ed2c62389aa44368479d5d271a

 

 

Che ne sarà di noi se nuvole
non se ne presenteranno più
in questa terra amata proprio
per la sua verde umidità,

se le scorte finiranno prima
dell’inverno per noi e per
gli animali e il tempo bello
umetterà ogni mattina gli orli

delle finestre come un veleno
e la luna ogni notte entrerà
nelle nostre stanze impedendoci
di dormire, se non sapremo più

che fiori portare a coloro
che ci aspettano per chiederci
come mai ancora non li ha
svegliati verso l’alba il rumore

della pioggia sui coppi bruniti
così che possa riprendere
il discorso interrotto un altro
autunno quando l’amore

durava sino alla consumazione del dolore?

 

Attilio Bertolucci, Aspettando la pioggia (da Le poesie, Garzanti, 2014)

 

[Foto: dal Web]

9 thoughts on “Aspettando la pioggia, Attilio Bertolucci

  1. Franz ha detto:

    Che meraviglia! le stagioni del clima nell’anima…

  2. Grazie per la condivisione.

  3. gelsobianco ha detto:

    Che rara meraviglia!
    Da leggere e rileggere sempre.
    La sua intensa semplice complessità e una misura del verso quieta.
    Una consapevole umanità di grande profondità in Attilio Bertolucci.
    Grazie, Gilda, per tutto quello che tu doni. ❤
    E quella fotografia è perfetta.
    gb

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...