Senza di te tornavo come ebbro, Pier Paolo Pasolini

05-pasolini-pedriali_672-458_resize

 

Senza di te tornavo, come ebbro,
non più capace d’esser solo, a sera
quando le stanche nuvole dileguano
nel buio incerto.
Mille volte son stato così solo
dacché son vivo, e mille uguali sere
m’hanno oscurato agli occhi l’erba, i monti
le campagne, le nuvole.
Solo nel giorno, e poi dentro il silenzio
della fatale sera. Ed ora, ebbro,
torno senza di te, e al mio fianco
c’è solo l’ombra.
E mi sarai lontano mille volte,
e poi, per sempre. Io non so frenare
quest’angoscia che monta dentro al seno;
essere solo.

Pier Paolo Pasolini, Senza di te tornavo, come ebbro.

4 thoughts on “Senza di te tornavo come ebbro, Pier Paolo Pasolini

  1. Nico© ha detto:

    Che uomo pasolini, uno dei più illuminati intellettuali che il nostro Paese abbia avuto nel secolo scorso….una grande anima!!

    • gilda.m ha detto:

      Sì vero… in molti hanno cercato di infangare il suo nome ricordando il suo modo di vivere la sua sessualità… dimenticando però quanto fosse difficile, molto più di oggi, la vita di un omosessuale negli anni ’50-’60… ma l’Anima vince sempre 😉

      • Nico© ha detto:

        ..il classico costume bigotto degli Italiani quello di giudicare gli altri e mai se stessi….non cambieremo mai, pazienza!!

      • gilda.m ha detto:

        Per fortuna… anche se piccina… c’è anche la Bella Italia, fatta di menti ricche curiose disposte al cambiamento al confronto e perché no, allo scontro … quello positivo 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...